Categoria: Broderie d’Art

E’ in questa categoria di post che sia annidano i segnali del mio, timido e costante, percorso di sperimentazione nel mondo della Broderie d’Art.

  • Ovvero di come il ricamo (oltre al vestito) possa raccontare ciò che sei e ciò che per te è importante comunicare. Lo scorso giugno mi sono sposata. Confesso che già da qualche tempo mi balenava in testa l'idea che avrei voluto ricamare il mio vestito da sposa. Dopo molto pensare, all'improvviso, tutto mi si è chiarito all'orizzonte e a questo nuovo-nato progetto ho dedicato ogni mio momento libero per alcuni mesi. Il progetto Sposarsi dopo...

    Leggi Post >
  • L’intenzione di questo post è quella di spiegare cosa intendo per Broderie d’Art, quella che ho imparato a Parigi e che pratico ogni giorno quando ricerco, sperimento, insegno e creo. Ricamando, ovviamente. Riprendendo quanto ho già riportato in alcuni post precedenti, io spiego la Broderie d'art come la libera interpretazione di una o più tecniche di ricamo, sia classiche sia contemporanee. Letteralmente significa "ricamo artistico" ma difficilmente in Italia se ne parla e nemmeno ne...

    Leggi Post >
  •  Elisa è un'amica che prima di ogni cosa ha creduto al mio progetto. E per dimostrarlo, oltre alle parole, mi ha chiesto di ricamarle una stola. L'ho fatto con gioia, riconoscenza e gratitudine: questo è il risultato. Le gazze sono un elemento simbolico importante per Elisa e quando mi ha chiesto di ricamarle non le ho chiesto di svelarmi quello che intendeva custodire, a patto che mi aiutasse a disegnarle e che mi trovasse le...

    Leggi Post >
  • Sull'onda dell'esperienza di Valtopina vi racconto del ricamo che ho realizzato per partecipare al Concorso “Il filo della speranza” dedicato al tema delle migrazioni. Come vi accennavo nel mio post precedente, vi racconto del ricamo che ho realizzato per partecipare al XVII Concorso “Ricamare l'Umbria”, “Il filo della speranza”. Il concorso verteva sul tema delle migrazioni e per partecipare era necessario produrre un manufatto ricamato che doveva rispettare precisi requisiti tecnici accompagnato dallo schema di realizzazione e dalla scheda tecnica...

    Leggi Post >
  • Essere agili e veloci nel maneggiare il crochet de Luneville non è cosa da poco prima o poi è necessario un esercizio paziente di rigore assoluto. Sono tornata da Luneville con un discreto bottino per una ricamatrice in erba: un telaio a stagge bello e robusto, mezzo metro di tulle ecrù in cotone di primissima qualità, un crochet per le punte fini e uno per le punte grandi più tutte le punte (dalla 70 alla...

    Leggi Post >