• Corsi

    Il corso di primo livello in Broderie d’Art: il giardino segreto – le linee

    02 Marzo, 2019

    Lo scorso autunno ho proposto il corso di primo livello in Broderie d’Art: oggi ne approfitto per descriverlo in dettaglio cogliendo anche l’occasione per ringraziare le mie prime fantastiche allieve.

    Quando si decide di imparare seriamente qualcosa si investe moltissimo in energie, talento, attese e, in molti casi, anche soldi. Ci siamo tutti resi conto che oggi le proposte formative in qualsiasi campo si sono moltiplicate all’infinito e, dai tutorial ai supermaster delle università più prestigiose, sembra possibile imparare qualsiasi cosa, un qualsiasi mestiere. Si è spesso allettati dall’idea che basti iscriversi a un “corso” per diventare esperti, magari lasciandosi incantare dalle parole che vengono utilizzate per pubblicizzare un servizio credendo di aver fatto la scelta “del secolo”.

    Ci siamo cascati tutti prima o poi. Anche a me è successo di intraprendere in un percorso formativo non all’altezza delle aspettative e degli investimenti e la delusione è stata grande: per questo quando ho deciso che avrei insegnato la Broderie d’Art, mi sono ripromessa che avrei cercato di insegnare tutto quello che io stessa avevo imparato ed elaborato a partire dalle mie esperienze positive.

    Studiando in maniera approfondita i contenuti, le tempistiche e le potenziali prospettive, ho progettato un percorso formativo in Broderie d’Art del quale sono particolarmente fiera. Posto che abbiate una gran voglia di imparare e possediate la tenacia indiscussa necessaria a chi si incammina nell’apprendimento delle arti del ricamo, sono sicura che questo percorso farà per voi.

    In questo progetto non mi sono risparmiata: con i miei corsi sono felice di offrirvi non solo tutto quello che fino ad ora i miei maestri mi hanno insegnato a livello tecnico, ma anche la mia innata capacità empatica che vi aiuterà a riconoscere e perseguire il vostro personale obiettivo.

    Il percorso formativo in Broderie d’Art

    Il percorso che ho pensato prevede  corsi a complessità crescente dispiegati in 5 livelli che potranno essere affrontati in sequenza progressiva, partendo però dal presupposto che sappiate già destreggiarvi con ago e crochet de Luneville. Se siete neofiti, invece, questo non è ancora il percorso formativo che fa per voi: è necessario che iniziate ad imparare ad utilizzare almeno il crochet de Luneville. Per questo vi rimando alla pagina dei corsi di iniziazione. Per ora comincio a parlarvi del corso di primo livello.

    IL GIARDINO SEGRETO – le linee

    Con il corso di primo livello “Il giardino segreto” si impareranno i punti e le tecniche a sviluppo lineare che vi permetteranno, oltre ad affinare destrezza e velocità con ago e crochet de Luneville, di comporre figure stilizzate e riempimenti di superfici di piccole dimensioni.

    In pratica disegneremo con filati a differenti caratteristiche e resa (cotone a vario titolo e pregio, seta tinta a mano, seta giapponese finissima, metallici e compositi, nastri, lana, etc.) e materiali (jais, rocailles, tubi, cuvettes, paillettes, éclats, cristalli, etc.) di varie misure e dimensioni con ago e crochet de Luneville.

    Imparare a tenere tra le dita tutti questi materiali, tastarne la consistenza e comprenderne il comportamento a seconda delle tecniche utilizzate vi sarà necessario per sperimentare la “resa”. Conoscere la “resa” di un materiale è imprescindibile se desiderate progettare voi stessi i vostri ricami e non solo seguire le indicazioni di qualcun altro.

    Vi permetterà inoltre di scoprirvi intraprendenti nell’esplorazione di nuovi materiali perché ad oggi è davvero possibile ricamare con … tutto! Tenete conto però che per diventare esperti nella progettazione in autonomia questo corso non è che l’inizio: il resto lo dovranno fare la vostra sensibilità, la vostra intraprendenza, il vostro gusto la vostra tenacia. Nonché i corsi dei successivi livelli…

    Le tecniche utilizzate

    Con l’ausilio dell’ago impareremo il punto nodino alla francese, il punto margherita, il punto lanciato e il punto catenella. Impareremo anche ad applicare in maniera puntuale perline e paillettes.

    Con il crochet de Luneville apprenderemo l’applicazione dei materiali descritti più sopra mediante le tecniche in linea, en écaille, à l’anglaise, à la pouce. Impareremo il point tiré con e senza applicazioni e il semplice quanto fondamentale punto catenella.

    Le tecniche che vi propongo sono quelle utilizzate nella Broderie d’Art e nel ricamo per l’alta moda (haute-couture). Considerate però che le tecniche sono moltissime e questo non è che l’inizio: occorre tenere in mente è che se l’obiettivo è diventare capaci di rendere tangibili le vostre idee ci sarà ancora molto da lavorare.

    Modalità di apprendimento

    Se c’è una cosa che ho imparato nel mio personale percorso formativo è che per apprendere queste tecniche servono seria determinazione e tempo.

    Una seria determinazione è necessaria perché queste tecniche, almeno all’inizio, non sono proprio di facile acquisizione. Soprattutto non bisogna arrendersi: proprio perché ci si appoggia ad una manualità poco consueta, si corre il rischio di scoraggiarsi e di rendere fallimentare l’investimento emotivo ed economico. Per questo per me è fondamentale che si sappia già utilizzare il crochet de Luneville per intraprendere questo percorso. Su questo aspetto sono irremovibile.

    A ricamare, oggi come sempre, si impara con l’esercizio costante e tenace nel tempo. Se vi affidate a soluzioni formative prete-à-porter correte il rischio di rimanere delusi. Ricordate che il professor Anders Ericsson teorizzava che per eccellere in qualsiasi disciplina erano necessari almeno 10.000 ore di pratica? Con questo corso vi accompagno a fissare alcune tappe di apprendimento fondamentali, ma tra una tappa e l’altra è necessario che vi esercitiate in autonomia nelle tecniche apprese. L’ideale sarebbe mantenere un rapporto di uno a tre: se ad ogni ora di lezione con me corrispondessero almeno tre ore di lavoro in autonomia sono certa vi potrete avvicinare a grandi passi al vostro personale obiettivo di eccellenza …

    Conclusioni

    Le abilità del ricamatore oggi si possono re-inventare e attualizzare: disponendo di originali strumenti creativi, di intraprendenza, di inventiva e di una buona tecnica potrete apportare nuovo estro anche ad antiche professioni oltre che a divertirvi moltissimo. Se questi sono i vostri obiettivi questa formazione è lo strumento che fa per voi.

    Come vi accennavo questo corso ha visto la luce lo scorso autunno. Ad oggi ho avuto l’occasione di insegnare la Broderie d’Art anche  a due Maestre di Filo che stimo particolarmente e che hanno seguito il corso di primo livello con un entusiasmo, una dedizione e un’intraprendenza degna del loro stile e delle loro indiscusse capacità. Mi permetto di ringraziarle in questa sede perché la loro fiducia mi ha riempito di entusiasmo confermandomi nella certezza che la realizzazione del mio desiderio più profondo passa da qui: nell’insegnare.

    Ancora grazie, Paola e Gisella.

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    4 comments
    Il corso di primo livello in Broderie d’Art: il giardino segreto – le linee

    • petronela antonella ha detto:

      salve sono Antonella e voglio fare complimenti a questa grande Artista.Anchio sono molto interessata e mi organizzero per fare questo corso .

      • miriam ha detto:

        grazie Antonella, gentilissima. Ti aspetto ai miei corsi allora! a presto e chiedimi pure se hai bisogno di maggiori informazioni.

    • Catalina ha detto:

      Hi Miriam,
      I love this design and the choice of colours is exquisite.
      I wish you were considering offering online courses!!!
      Best regards,
      Catalina

      • miriam ha detto:

        Hello Catalina, unfortunately not yet. But I can consider the possibility to come in Spain and meet you one day! Or maybe you can come in Italy.. Always thanks for your beautiful comments on my works. Ciao