Categoria: Works

  • Vi racconto di un nuovo progetto che mi è venuto in mente per allenare creatività e rigore: ogni mese disegnerò e ricamerò un fiore diverso. E ve lo racconterò. Per non perdere il rigore necessario all'allenamento della creatività ho pensato a un progetto particolare: ogni mese disegnerò e ricamerò un fiore diverso. Il mio scopo sarà quello di determinare una ritmica nel "pensare" e nel realizzare i miei lavori, per evitare che il mio tempo...

    Leggi Post >
  •  Elisa è un'amica che prima di ogni cosa ha creduto al mio progetto. E per dimostrarlo, oltre alle parole, mi ha chiesto di ricamarle una stola. L'ho fatto con gioia, riconoscenza e gratitudine: questo è il risultato. Le gazze sono un elemento simbolico importante per Elisa e quando mi ha chiesto di ricamarle non le ho chiesto di svelarmi quello che intendeva custodire, a patto che mi aiutasse a disegnarle e che mi trovasse le...

    Leggi Post >
  • La tecnica Hispellum, brevettata dall’artista Leandra Angelucci Cominaccini, artista futurista di Foligno attiva nella prima metà del '900, consiste nella preparazione di rotolini di tessuto e nella loro applicazione su un fabric di base. Ho svolto questo workshop lo scorso settembre, nel corso dell’esperienza a Valtopina, della quale vi ho parlato estesamente in questo post. Un’esperienza molto interessante, una tecnica per la quale, come vi accennavo, intravedo grandi potenzialità espressive. Il workshop è stato ideato e condotto...

    Leggi Post >
  • Sull'onda dell'esperienza di Valtopina vi racconto del ricamo che ho realizzato per partecipare al Concorso “Il filo della speranza” dedicato al tema delle migrazioni. Come vi accennavo nel mio post precedente, vi racconto del ricamo che ho realizzato per partecipare al XVII Concorso “Ricamare l'Umbria”, “Il filo della speranza”. Il concorso verteva sul tema delle migrazioni e per partecipare era necessario produrre un manufatto ricamato che doveva rispettare precisi requisiti tecnici accompagnato dallo schema di realizzazione e dalla scheda tecnica...

    Leggi Post >
  • Essere agili e veloci nel maneggiare il crochet de Luneville non è cosa da poco prima o poi è necessario un esercizio paziente di rigore assoluto. Sono tornata da Luneville con un discreto bottino per una ricamatrice in erba: un telaio a stagge bello e robusto, mezzo metro di tulle ecrù in cotone di primissima qualità, un crochet per le punte fini e uno per le punte grandi più tutte le punte (dalla 70 alla...

    Leggi Post >